Ciao, sono Elisa, una volontaria di Tonj Project Onlus, una volontaria storica.

Sono una quarantenne che nel tempo “libero”, per quanto una mamma lavoratrice possa avere tempo libero, si dedica alle attività per la raccolta fondi a sostegno dell’attività ospedaliera di Tonj.

Ebbene sì, seppur piccola la nostra associazione riesce a sostenere economicamente un ospedale…

Un ospedale nato da un sogno…

La mia avventura africana in Sud Sudan è nata quasi per caso. Dopo altre esperienze in Mozambico, ho l’occasione di partire per il Sudan del sud… era il lontano 2008.

Un’estate diversa nella quale mi sarei trovata a convivere con 4 quasi sconosciuti, in una città di capanne con il tetto di paglia, servita da una sola e interminabile strada di terra rossa. Una pazzia, ad ascoltare i commenti.

La nostra missione? La ristrutturazione, facendo piccoli lavoretti alla nostra portata (un informatico, una maestra, una pedagogista, una scenografa e un operatore tv, credo di aver reso l’idea, no?!), di un piccolo dispensario. Noi?! Non so come, dove e perché, ma siamo partiti!

Di quell’estate sudanese,  a distanza di dodici anni, mi porto nel cuore una serie di istantanee…  il viaggio infinito (100 km in 4 ore… aiuto!!!!) tra polvere rossa e voragini, le mucche dalle lunghe corna e dalla poca carne, il trovarsi dalla parte opposta degli sguardi (per la prima volta eravamo noi i diversi), la difficoltà di parlare una lingua sconosciuta e la semplicità di capirsi con uno sguardo, i bambini orgogliosi di andare a scuola, le lunghe e silenziose ore in sala d’attesa, le difficoltà nel reperire medicinali, festeggiare il proprio compleanno e riuscire a sentirsi in famiglia (diversa, ma sempre famiglia), sentirsi impotente di fronte alla sofferenza di chi non può permettersi cibo o cure per i propri cari, la bellezza dei  piccoli gesti perché è quando ti privi del superfluo che riesci a dare il vero valore alle cose, riuscire a piastrellare una sala operatoria con un aiutante sordo muto (sempre noi, roba da non credere!)…

Potrei continuare, ma non riuscirei comunque a descrivere cosa ha significato per me quell’estate, ma da questa prima spedizione e dal sogno di un amico, quell’estate è nata Tonjproject Onlus.

#tonjprojectodv #tonj #charity #johnleememorialhospital #africa #sudsudan #lockdown #volontariato #volontari #cisiamo #amarcord #organizzazionedivolontariato

Leave a Reply